Categoria: News

Sequenziamento del DNA

I recenti dati pubblicati hanno evidenziato che bisogna utilizzare con cautela le tecniche genome wide di sequenziamento del DNA in quanto, aumentando il numero di falsi positivi, incrementano il numero di procedure invasive per condizioni che rimangono comunque di significato clinico dubbio e di difficile gestione clinica.

articolo dicembre 2020

Scarica l’articolo

ASPRE Project – Domande e risposte sull’aspirina in gravidanza

La preeclampsia rappresenta la maggiore causa di mortalità e morbilità materna e perinatale.

Al mondo si stimano circa 50000 morti materne all’anno per patologie riconducibili alla preeclampsia, oltre ad essere responsabile di patologie cardiovascolari materne, raddoppiando addirittura il rischio di patologia cardiologica materna. Anche sul neonato oltre ad esserci un aumentato rischio di morte perinatale e paralisi cerebrale infantile, ci sono rischi a lungo termine di patologia cardiovascolare.

I metodi di screening esisitenti fino ad ora si basavano sulla anamnesi materna. Il nuovo algoritmo di screening utilizza oltre alla storia anmnestica la media della pressione arteriosa, l’indice di pulsatilità materno e due proteine placentari, rispettivamente la PAPP-A e il PIGF.

Un lavoro condotto su 35000 donne in gravidanza ha evidenziato come tale metodo sia in grado di diagnosticare circa il 90% delle preeclampsie prima della 34° settimana, il 75% di quelle prima della 37° settimana e circa il 45% di quelle a termine. Tali dati sono stati validati e confermati dallo studio ASPRE condotto in diversi paesi europei ( Spagna, Italia, Belgio, Grecia e Inghilterra). Nello studio SPREE condotto su 16000 donne è stato messo in evidenza come utilizzando le linee guida del NICE la sensibilità di screening della preeclampsia era del 40%per la preeclampsia pretermine e del 26% per quella a termine, in tutto la sensibilità era del 30%, mentre il nuovo algoritmo della fmf aveva uno sensibilità doppia.

Lo studio ASPRE ha dimostrato come l’Aspirina al dosaggio di 150 mg/die dalla 12 al 36 settimana, somministrata preferibilmente nelle ore serali, riduce dell’80% il tasso della preeclampsia prima della 34 settimana e più’ del 90% di quella prima della 32 settimana e del 65% di quella prima della 37 settimana.

ASPRE

 

SCARICA L’OPUSCOLO

Epi-No: dispositivo per l’allenamento del pavimento pelvico

Il pavimento pelvico è l’insieme dei muscoli, delle membrane e delle strutture che chiudono inferiormente il bacino e risultano fondamentali nel sostenere vescica, vagina e retto. Contribuisce alla continenza vescicale e rettale, sostiene l’utero durante la gravidanza e ricopre un ruolo importante nella funzione sessuale. In termini semplici, il perineo è quella parte del nostro corpo che poggia sulla sella della bicicletta, quello spazio che si trova tra la vagina e lo sfintere anale.

Questi muscoli, come tutti, hanno bisogno di attenzione e cura per mantenere la loro elasticità. La presa di coscienza, insieme ad un percorso di rieducazione ed allenamento mirati, permettono una prevenzione efficace e duratura di molti disturbi femminili (ad esempio l’incontinenza urinaria e/o fecale, il dolore pelvico, il prolasso uterino); inoltre la conoscenza ed il rapporto con essi possono anche essere la chiave per comprendere molti aspetti delle proprie emozioni profonde, e la gravidanza è spesso una buona occasione per iniziare questo percorso.

Il muscolo perineale durante i 9 mesi della gravidanza contiene, tiene chiuso il corpo per portare a compimento la maturazione del bambino fino alla nascita; allo stesso tempo però, durante il parto, si lascia distendere e acconsente ad aprirsi permettendo la nascita del bambino. Ha la doppia funzione di contenere e lasciar uscire. Nel prendersi cura del perineo durante la gestazione è bene ricordare che il suo diventare via via più cedevole in vista del parto è normale, ed è l’effetto degli ormoni della gravidanza, quindi non bisogna lavorare per ottenere un eccessivo tono, ma concentrarsi maggiormente sul rilassamento e l’apertura.

Per preparare al meglio il perineo in vista del parto le donne possono utilizzare EPI-NO: un dispositivo medico innovativo, di semplice utilizzo, studiato per allungare i muscoli del pavimento pelvico in modo da facilitare un parto naturale e ridurre il rischio di lesioni perineali. In particolare, lavora sulla muscolatura pelvica puntando a distendere i tessuti interessati durante il parto migliorandone l’elasticità.

L’allenamento è consigliato dalla 33ª settimana gestazionale; la donna dev’essere informata, da un professionista sanitario ( ostetrica o ginecologo), sulle modalità di utilizzo e di disinfezione del dispositivo, e dovrebbe essere seguita nelle prime sedute di allenamento per poi continuare a svolgerle in modo autonomo a domicilio.

Benefici e vantaggi legati all’utilizzo di epi-no:

  • A livello meccanico: una riduzione del ricorso all’episiotomia quindi minor dolore post parto e minor rischio di infezioni e riduzione del numero delle lacerazioni e delle conseguenze legate ad esse;
  • A livello psicologico: maggiore consapevolezza del proprio corpo e della percezione perineale e minor “ansia da prestazione” legata al parto.

epi1epi2

Nelle immagini sopra riportate viene illustrato il metodo di allenamento preparto con EpiNo.

Dopo 5-8 settimane dal parto si consigliano alcune sedute di rieducazione perineale, sotto controllo di un professionista sanitario, per valutare lo stato dei tessuti ed il tono muscolare, apprendere esercizi da ripetere a domicilio e per esporre eventuali problematiche (ad esempio incontinenza urinaria, dolore pelvico da cicatrice perineale). In questo caso, Epi-No può essere utilizzato come sistema di biofeedback domiciliare che permette alla donna di monitorare i risultati ottenuti con la ginnastica pelvica.

Epino3D_01[1]

Nuvaring anello vaginale

La contraccezione Smart

L’importanza della contraccezione

Vivere la propria sessualità in maniera libera e consapevole è un diritto della donna. Questo è possibile grazie alla contraccezione, che ti permette di pianificare, in totale libertà, la tua vita e, quando lo riterrai, una gravidanza. Utilizzare un metodo appropriato alle tue esigenze è il modo migliore per prenderti cura del tuo corpo, della tua salute e anche del rapporto di coppia.

Per fare una scelta contraccettiva consapevole è necessario però conoscere tutti i sistemi a disposizione delle donne, anche quelli più recenti. Solo attraverso una corretta informazione è possibile prendere una decisione.

Questa breve guida vuole fornirti informazioni utili, sfatare alcuni luoghi comuni e aiutarti a scegliere.

Buona lettura!

SCARICA L’OPUSCOLO SULLA CONTRACCEZIONE

contraccezionesmart

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén